Andrea Riccardi: il vero ricordo è nella cultura, nel vissuto, nell'ethos della gente




Le parole di Andrea Riccardi in occasione della marcia commemorativa per la deportazione degli ebrei romani del 16 ottobre 1943, organizzata dalla Comunità di Sant'Egidio e dal titolo: "Non c'è futuro senza memoria".Alla commemorazione a largo 16 Ottobre 1943 sono intervenuti il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni, il fondatore della Comunità di Sant'Egidio Andrea Riccardi, la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, il sindaco di Roma Virginia Raggi e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.


andrea riccardi, riccardi andrea, marcia della memoria, deportazione ebrei romani, deportazione, olocausto, 16/10/1943, 16 ottobre 1943, Shoah
English Italiano
[Andrea Riccardi]: "Noi siamo convinti che il vero ricordo non è nelle lapidi, non è nei monumenti, paradossalmente non è nemmeno nei musei o nelle biblioteche, che abbondano a Roma, ma il vero ricordo è nella cultura, nel vissuto, nell'ethos della gente. Questa è la grande garanzia, questo sentire comune è la grande garanzia contro le pulsioni pericolose."